Acquaticità per bambini

Acquaticità per bambini

Per la fase delicata che i bambini attraversano nell’ età preadolescenziale è indispensabile creare le condizioni affinché questi possano avvicinarsi all’ambiente piscina nel modo più sereno possibile, curando in particolar modo l’approccio psicologico. Il bambino che si avvicina le prime volte all’ambiente piscina, senza la presenza del genitore, dimostra in genere una tensione emotiva molto elevata, che rappresenta spesso un grosso ostacolo all’apprendimento.
Per favorire un corretto approccio con l’acqua è stato dunque organizzato un corso rivolto a gruppi omogenei, il cui principale obiettivo è l’ambientamento acquatico, procedendo attraverso il versante psicologico, fisico-sensoriale e motorio.
Il disorientamento iniziale che naturalmente i bambini presentano, generato dal nuovo ambiente e dal distacco dai genitori, viene affrontato attraverso un’impostazione in forma ludica delle attività proposte e attraverso lo stabilirsi di un legame affettivo tra bambino ed insegnante, aumentando così la sicurezza del bambino e creando le basi ideali per lo sviluppo di una buona sensibilità acquatica.