Acquatraining: i benefici

Acquatraining: i benefici

Respirazione

A causa della pressione dell’acqua l’espirazione è maggiore e l’ispirazione è più difficile; ne consegue un rafforzamento della muscolatura respiratoria, in particolar modo del muscolo diaframma.

Circolazione sanguigna

La pressione idrostatica migliora la circolazione sanguigna, favorisce il reflusso venoso verso il cuore e lo scambio metabolico dei tessuti.

Apparato cardio vascolare

Esso viene sollecitato grazie all’aumento della frequenza cardiaca che in base alle fasi di allenamento (in genere 3) raggiunge vari target di f.c., max facendo intervenire vari meccanismi energetici.

Forza muscolare

I movimenti nell’acqua rilassano a allungano i muscoli. Gli esercizi con la resistenza dell’acqua, hanno un effetto rinforzante senza microtraumi non avendo generalmente elevati sovraccarichi.

Capacità coordinative

La combinazione motoria dei gesti delle braccia e delle gambe (in immersione) prevede lo sviluppo o lo miglioramento di alcune capacità coordinative.

Mobilità articolare

La spinta ascensionale (Principio di Archimede) libera le articolazioni dal peso del corpo così che il movimento si svolge con maggiore escursus articolare

Benessere

In acqua la sensibilità agli stimoli del sistema neurovegetativo diminuisce. Ne consegue un rilassamento generale sia fisico e quindi osteo-tendineo muscolare sia psichico.